Scienze Antropologiche ed Etnologiche

Anno accademico 2018-19

Orari Insegnamenti e programmi Elenco dei docenti

Informazioni sul corso di laurea Politiche attive

Elenco degli insegnamenti del primo anno

Elenco degli insegnamenti del secondo anno

Anno accademico 2017-18

Insegnamenti e programmi

Anno accademico 2016-17

Insegnamenti e programmi

Anni accademici precedenti

Visualizza la pagina del corso di laurea sul vecchio sito di Dipartimento

Presentazione

Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Antropologiche ed Etnologiche appartiene alla Classe delle Lauree in Antropologia culturale ed etnologia (LM-1), ha una durata di due anni e comporta l’acquisizione di 120 crediti formativi universitari (CFU) per il conseguimento del titolo. Sono previsti 12 esami che prevedono l’acquisizione di 96 CFU. I restanti crediti saranno acquisiti attraverso laboratori volti a fornire altre conoscenze utili al mondo del lavoro o in alternativa attraverso stage (4 CFU) e infine con la prova finale (20 CFU). Indicativamente, gli esami previsti sono 7 al primo anno e 5 al secondo anno.
L’accesso prevede la verifica del possesso dei requisiti curriculari e, per i candidati con voto di laurea inferiore a 95/110 un colloquio per valutare la personale preparazione.
Alcuni insegnamenti del corso potranno essere tenuti in lingua inglese.
Al termine degli studi viene rilasciato il titolo di Laurea Magistrale in Scienze Antropologiche ed Etnologiche. Il titolo consente l’accesso a Master di secondo livello e Dottorati di Ricerca.
La Laurea Magistrale in Scienze Antropologiche ed Etnologiche fornisce una solida preparazione nel campo dell’antropologia culturale e sociale, un ambito di studi che affronta l’essere umano nella pluralità, ricchezza e diversità delle sue manifestazioni culturali e sociali. Con un’attenzione costante all’universo della teoria e all’applicazione delle conoscenze antropologiche, il corso di studi forma figure professionali in grado di operare con funzioni di responsabilità in strutture e contesti in cui si affrontino aspetti centrali del mondo contemporaneo: convivenza interculturale, migrazioni e processi d’integrazione, cittadinanza e diritti, cooperazione e sviluppo, salvaguardia e valorizzazione dei patrimoni culturali, risorse e ambiente, forme di famiglia e trasformazione sociale, dialogo interreligioso, rapporti economici con i mercati emergenti di regioni del mondo fino a pochi anni fa considerate marginali e che oggi sono motori dell’economia mondiale (Cina, India, mondo arabo, Africa meridionale, Africa Occidentale, America Latina). Punti di forza sono: il numero e la varietà d’insegnamenti antropologici; il contributo interdisciplinare della filosofia, della pedagogia, della geografia e della sociologia; il profilo internazionale del corpo docenti e la presenza di insegnamenti che introducono alla specificità delle diverse regioni del mondo. Gli studenti sono incoraggiati a trascorrere periodi di studio all’estero, compiere stage presso enti, associazioni, aziende che prevedono attività attinenti al percorso formativo, condurre ricerche etnografiche.
In passato (XIX indagine AlmaLaurea) i laureati magistrali del corso hanno riportato un tasso di occupazione a un anno dal conseguimento del titolo pari al 62,5% (a fronte di una media nazionale del 69,9% per i corsi di laurea magistrali).
In passato, il 41,79% degli immatricolati 2014/2015 si è laureato in corso o non più di un anno fuori corso (dati dell’Ateneo) a fronte del 52,9% di laureati in corso o non più di un anno fuori corso nello stesso tipo di studi a livello nazionale (dati Anagrafe Nazionale Studenti).

Estratto dal regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale

Presidente del Corso di Laurea

Prof. Ivan Bargna

Informazioni generali

Ordinamento: D.M. 270 /04 
Codice: F0101R
Durata corso: 2 anni
Anni Attivi: 1° e 2° anno
Lingua: Italiano