Terza Missione

Per Terza Missione si intende l’insieme delle attività con le quali le Università interagiscono in modo diretto con il tessuto sociale, affiancando le missioni tradizionali di insegnamento (prima missione) e di ricerca (seconda missione).
La terza missione consiste infatti nell’applicazione e nella valorizzazione di ciò che didattica e ricerca producono – in quanto conoscenza, valore culturale e sociale – creando confronti, scambi ed occasioni di sviluppo reciproco tra università e società. 

Rientrano in questo ambito:

  • la formazione continua, l’apprendimento permanente, la didattica aperta;
  • le attività di Public Engagement;
  • le attività di gestione della proprietà industriale;
  • le attività culturali e imprenditoriali (imprese spin-off);
  • le attività per la salute pubblica.
     

Il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “R. Massa” ha mostrato sin dalla sua fondazione un forte orientamento interdisciplinare, valorizzando il dialogo, il confronto e l’interazione con il territorio. È stato messo in atto un percorso di dialogo con servizi, cittadinanza, enti e istituzioni, in particolare attraverso la fornitura di servizi di consulenza specialistica.

L’obiettivo è quello di contribuire alla costruzione di una società della conoscenza orientata al rispetto di tre dimensioni cruciali, quali il contesto, il bisogno e la progettualità.


Con l’introduzione del sistema di Autovalutazione, Valutazione Periodica e Accreditamento (AVA), la Terza Missione è stata riconosciuta a tutti gli effetti come una missione istituzionale delle università, accanto all’insegnamento e alla ricerca.
La qualità della Terza Missione viene considerata tra i requisiti di qualità delle Sedi e dei Corsi di Studio: vengono infatti identificati specifici indicatori e parametri di valutazione della Terza Missione. Questo processo di istituzionalizzazione della Terza Missione ha avuto come primo effetto la creazione del sistema informativo della SUA-Terza Missione, su cui fondare la valutazione.